Problemi con il bagaglio

  1. Home
  2. Problemi con il bagaglio

Problemi con il bagaglio, quando arrivare a destinazione non è tutto.



Chiunque abbia preso un volo almeno una volta nella vita, sa di cosa parliamo. La scena si ripete sempre uguale: una volta atterrati si sbarca dall’aeromobile e da lì in poi il pensiero fisso di ogni viaggiatore è recuperare il bagaglio. Ci si dirige all’apposita area dell’aeroporto e l’attesa è degna di un’estrazione di numeri al bingo.
D’altronde siamo tutti consapevoli delle disavventure che possono capitare ai bagagli che imbarchiamo e di come queste possano rovinare i nostri soggiorni. 
Si tratta di un danno vero e proprio e per questo merita di essere risarcito.
Attraverso l’introduzione del Regolamento 889/2002/CE è stata recepita in Europa la Convenzione di Montreal del 1999, che fornisce appunto una specifica tutela per tali ipotesi.
Il passeggero ha quindi diritto al risarcimento nei casi in cui il suo bagaglio risulti distrutto, perso o danneggiato, a meno che la Compagnia aerea dimostri di aver preso tutte le misure idonee ad evitare il danno o dimostri che sarebbe stato materialmente impossibile prenderle.
Inoltre, mentre per i bagagli non registrati la Compagnia aerea è senza responsabile solo nel caso in cui il danno gli sia imputabile, per il bagaglio registrato la Compagnia è responsabile del danno anche se il suo comportamento è esente da colpa.
La norma prevede quindi che il passeggero possa richiedere fino a 1.000 DSP (Diritti Speciali di Prelievo), pari a circa € 1.200,00 e fino a 17 DSP (circa 19 euro) per kg di bagaglio in caso di compagnie aeree che aderiscono alla Convenzione di Varsavia, salvo che il passeggero, al momento del check-in, abbia dichiarato un “interesse speciale”.
In particolare, il viaggiatore potrà dichiarare un “interesse speciale” per il bagaglio fino al momento della registrazione del bagaglio stesso, garantendosi il diritto di poter richiedere un risarcimento supplementare nel caso in cui il bagaglio rivesta un’importanza particolare per lui.
In più, oltre ai risarcimenti di cui sopra, il passeggero ha altresì diritto al rimborso di tutte quelle spese, sostenute per beni di prima necessità, che si siano rese necessarie a causa del problema intercorso con il bagaglio. A questo proposito è importante ricordare come non solo debba trattarsi di acquisti indispensabili, ma anche che questi debbano essere documentati dalle apposite ricevute.
Enunciati i diritti dei passeggeri, veniamo quindi al cosa bisogna fare per ottenere i risarcimenti appropriati, dato che talvolta la procedura può risultare farraginosa e scoraggiare i viaggiatori che ne avrebbero diritto.
Ciò che in questi casi è assolutamente fondamentale è la tempestività.
E’ molto importante che innanzitutto, il passeggero, una volta verificatosi il danno, prima ancora di aver lasciato l’aeroporto, si rechi presso l’ Ufficio Lost and Found al fine di compilare il Rapporto di smarrimento o danneggiamento bagaglio (denominato P.I.R. – Property Irregularity Report).
Questo risulterà particolarmente importante nel caso di ritardata consegna del bagaglio, essendo questo il momento dal quale iniziano a decorrere i 21 giorni entro i quali il passeggero potrà richiedere il risarcimento.
Nel caso di danneggiamento del bagaglio si avranno invece 7 giorni dalla data della riconsegna per segnalarlo e presentare il reclamo.
Risulta inoltre di particolare rilevanza il fatto che il passeggero conservi il P.I.R. , il biglietto aereo, l’etichetta del bagaglio e le ricevute delle spese eventualmente sostenute, perché è sulla base di queste che potrà essere presentato il reclamo utile ad ottenere il risarcimento.
Quanto detto, rende evidente quanto possa essere cospicuo il risarcimento cui ha diritto il passeggero, ma lascia emergere anche le difficoltà nelle quali si può incorrere nel richiederlo.
RimborsamiTu ti aiuterà esattamente in ciò: ti basterà compilare l’apposito modulo e allegare la documentazione che ti verrà richiesta. In pochissimo tempo il nostro team di professionisti prenderà in carico la tua pratica e inoltrerà i reclami del caso.
Il tutto verrà svolto in maniera totalmente gratuita, dato che il nostro compenso verrà corrisposto dalla Compagnia aerea che si è resa responsabile del danno.

Menu