Due voli in ritardo tra il 26 e il 27 all’Aeroporto di Palermo. Una giornata rovinata per i passeggeri che sono stati costretti a lunghe attese al gate prima di potersi imbarcare sul proprio volo.
Dal momento che le cause del ritardo non sono imputabili a circostanze straordinarie, secondo il Regolamento CE 261 del 2004, i passeggeri hanno diritto ad una compensazione pecuniaria.

E’ possibile ottenere il risarcimento forfettario di 250 euro con l’aiuto del team di RimborsamiTu.

Qui di seguito riportiamo i VOLI in RITARDO per cui è possibile chiedere il RIMBORSO:

Volo IN RITARDO PALERMO (PMO) – ATENE (ATH) RYANAIR FR3889 del 26/02/2019 originariamente previsto per le 08.50.
Volo IN RITARDO NAPOLI (NAP) -PALERMO (PMO) RYANAIR VOE1561 del 27/02/2019 originariamente previsto per le 08.50.

Se avete prenotato questo volo o conoscete qualcuno che è rimasto vittima del ritardo, sappiate che ai passeggeri spettano per legge il risarcimento da 250€ a testa e il rimborso del prezzo del biglietto.
Non esitate a contattarci o a farci contattare! Si può richiedere il rimborso in maniera facile e veloce CLICCANDO QUI e compilando il modulo, al resto penserà RimborsamiTu!

Menu